Territorio e società

Territorio e società

La “Terza missione" del Dipartimento di Management: l'impegno con il territorio

Visione, Politiche e Strategie della Terza Missione

In coerenza con la propria mission, il DIMA si caratterizza per una visione della qualità della terza missione finalizzata a sostenere percorsi di innovazione e di sviluppo sostenibile delle imprese del territorio, nonché i loro processi e la loro resilienza, affinché il DIMA venga considerato dalle imprese, dai policy maker e dalla società l’interlocutore privilegiato sui temi del management delle organizzazioni e dei sistemi produttivi.

Questo richiede una politica della qualità di terza missione in cui il DIMA risulta essere parte attiva di partnership con imprese e istituzioni affinché i risultati della ricerca siano discussi, disseminati e funzionali a dare risposte a reali bisogni.

Per migliorarne la qualità, il DIMA si impegna a sostenere le seguenti strategie:

  1. la partecipazione a network aventi come finalità il trasferimento della conoscenza, il sostegno all’imprenditorialità o la gestione di attività di formazione e/o networking legate alla valorizzazione della ricerca, nella forma di consorzi (si pensi a iNest), reti innovative, centri di ricerca e laboratori, anche di carattere interuniversitario che consentono l’accesso a finanziamenti pubblici coerenti con le attività di ricerca e formazione del dipartimento;
  2. il trasferimento dei risultati della ricerca di impatto sulla società attraverso la realizzazione di summary dei contenuti degli articoli scientifici con un linguaggio facilmente comprensibile a stakeholders e cittadinanza in modo da affermare, oltre al rigore del metodo scientifico, anche la rilevanza in termini di contributo sui processi di sviluppo della conoscenza del sistema economico e sociale. L’innesco delle relazioni con imprese ed enti si alimenta in primis grazie al rigore e ai percorsi innovativi delle nostre ricerche per poi svilupparsi, nel tempo, con autorevolezza scientifica attraverso il trasferimento di competenze e conoscenza;
  3. l'implementazione di un programma di disseminazione dei risultati della ricerca, principalmente a imprese e professionisti, ma anche alla cittadinanza, finalizzato a far acquisire autorevolezza al DIMA nel proprio territorio di riferimento;
  4. l’avviamento del Centro per la ricerca e l’innovazione sui temi dell’Economia Circolare finanziato dalla Regione Veneto che nel triennio 2024-2026 avrà come obiettivo quello di essere strumento di supporto scientifico alle imprese e agli enti territoriali, ma anche di divulgazione dei risultati attraverso report periodici e specifiche attività di comunicazione;
  5. l’avvio da settembre 2023 del Centro “Cultura d’Impresa” che mira a progettare e organizzare progetti educativi, ricerche, eventi, consulenze e attività di terza missione focalizzate sulla cultura d’impresa. L’obiettivo è valorizzare storie, percorsi e realtà imprenditoriali di eccellenza, contribuendo alla costituzione di archivi e musei d’impresa, nonché alla tutela e promozione del patrimonio culturale, storico e contemporaneo di attori economici, sociali e istituzionali;
  6. un sistema integrato di comunicazione per le attività di cui sopra

Le 3 "anime" della Terza Missione del Dipartimento di Management

Il Dipartimento è fortemente orientato a operare in sinergia con il territorio, essenzialmente attraverso le seguenti azioni  che sono tipicamente parte della Terza missione:

  • Trasferimento tecnologico e di conoscenze: collaborazione con imprese, organizzazioni e istituzioni  finalizzata prioritariamente a sviluppare attività di ricerca commissionata, ricerca congiunta, attività laboratoriali e sfide di problem solving (attraverso il format dei CLab) , queste ultime con il duplice obiettivo di favorire i) il trasferimento della conoscenza attraverso l’elaborazione e l’implementazione di nuove idee applicate alla soluzione di problemi concreti e ii) lo sviluppo di capacità imprenditoriali negli studenti stimolando la nascita di iniziative d’impresa.
  • Formazione continua: attività di formazione rivolte a destinatari non tradizionali. Il target del DIMA è rappresentato, in primis, dal mondo delle professioni, dalle PMI, dal personale inquadrato con compiti gestionali e manageriali all’interno di imprese e istituzioni.
  • Public engagement (PE): attività senza scopo di lucro con valore educativo, culturale e di sviluppo della società rivolte a un pubblico non accademico. Il DIMA concepisce queste attività come sinergiche alle precedenti due azioni considerandole funzionali, coerentemente con la propria mission, alla disseminazione dei risultati della ricerca e delle conoscenze a un pubblico target rilevante per imprese e istituzioni del territorio.

Sedi in cui si svolgono le attività di Terza missione del Dipartimento:
 
Polo Universitario Santa Marta (secondo piano)
Via Cantarane 24
Verona
 
Polo Scientifico Didattico “Studi sull’impresa”
Viale Margherita 87
Vicenza

 

Eventi di public engagement
 

Eventi di PUBLIC ENGAGEMENT

Con l’espressione public engagement si identifica l'insieme delle attività senza scopo di lucro, con valore educativo, culturale e di sviluppo della società svolte a beneficio di pubblici diversi rispetto agli studenti, alle comunità scientifiche o alle imprese.



  Link
Collaborazioni Università e Imprese

Brochure relativa alle possibili collaborazioni tra Università e Imprese. 



  Link

Ricerca testuale

Effettua una ricerca per parole chiave.

  • La ricerca trova i primi 100 item rilevanti rispetto alla/e parola chiave.
  • Tra i risultati collegati potrai trovare le persone, le pubblicazioni, i progetti di ricerca e le competenze presenti all'interno del Dipartimento.


  • ESEMPIO 1: spatial data  cerca:
    '...spatial ...<qualsiasi cosa in mezzo>... data...'
  • ESEMPIO 2: spatial, data cerca:
    '...spatial...' OR '...data...'
  • ESEMPIO 3: spatial data, molecular cerca:
    ('...spatial ...<qualsiasi cosa in mezzo>... data...') OR 'molecular'

*Si possono inserire fino a 2 virgole; parole seguenti una terza o successive virgole verranno ignorate per evitare un appesantimento del carico del server.
È comunque sempre possibile effettuare piú interrogazioni successive.

Informazioni per il territorio

Condividi